venerdì 24 luglio 2009

C'è un mondo intorno a te

Ci son certe persone che, quando parlano di vacanze, dicono per esempio che quest'anno hanno fatto la Sardegna, l'anno scorso hanno fatto Parigi, il prossimo anno faranno il Mar Rosso; ecco, secondo me queste persone qui non usano mica tanto bene il verbo fare, forse un verbo più appropriato sarebbe visitare. Visitare è un verbo più rispettoso, delicato, che tiene conto del fatto che nei posti che si fanno c'era già altra gente prima, e ci sarà altra gente anche dopo; quei luoghi, insomma, non li hanno creati solo per quelle persone là e non diventeranno inutili quando per loro saranno solo luoghi fatti.

Giusto per capirci, se una di quelle persone là dice che si è fatta quella tale gentile fanciulla, e la fanciulla in questione sente, forse dopo non è più tanto gentile.

5 commenti:

jenga ha detto...

purtroppo l'utilizzo improprio dei verbi (e anche dei modi e dei tempi) è moooolto diffuso.
A scuola capita di sentire parlare i ragazzi come se stessero scrivendo un sms.
E' vero che la lingua viene creata con l'utilizzo, ma almeno a scuola, l'italiano sallo!

ricciele ha detto...

Le foto me le sono guardate tutte!!! Il posto eccezionale aiutava, ma anche tu le fai bene! Stupende!!!

daniela ha detto...

Sacrosanto.
Ma anche raggiungere le proprie mete in aereo è come entrare a casa di qualcuno arrivando col paracadute e passando per il camino.
Lo fa solo Babbo Natale, poveretto, e perchè ha fretta.

p.s. se dici "ho visitato quella ragazza" anzichè "me la sono fatta" secondo me se la prende uguale....

zar ha detto...

Riguardo al viaggiare in aereo: anche io sono tormentato, ma non è che viaggiare per le strade sia più sicuro. Ci sarebbe il treno, però.

Riguardo alla ragazza visitata, probabilmente sì, anche se in questo caso il verbo visitare ricorda l'antico gioco del dottore :-)

daniela ha detto...

non parlavo di sicurezza, ma di filosofia del viaggiare.
E' più umano.