martedì 26 febbraio 2008

Fifa e arena

Alla fine non la faccio. Prima provo col metodo che gli americani chiamano pill in the pocket. Se funziona, faccio passare un po' di tempo...

4 commenti:

Sonny&Me ha detto...

Ti capisco. Anzi, in questo siamo perfettamente uguali.

professore ha detto...

Quando mi sono ritrovato in lacrime seduto sul bordo del letto, ho pensato che dovevo cercare qualunque appiglio... Ora ho sentito un secondo parere e mi porto in tasca un paio di pilloline. Del resto, mi hanno detto tutti "non si muore, è una decisione che devi prendere tu".

daniele ha detto...

Non ho capito bene.. in pratica hai due possibilita` di cura... intervento e pillolina... mentre la causa e` ignota?

professore ha detto...

Allora, la pillolina non è detto che sia efficace come lo stesso farmaco dato via endovena, quindi si vedrà. Invece l'intervento, salvo complicazioni, dovrebbe interrompere il circuito difettoso e quindi essere risolutivo. Ma non sempre lo è. La causa è un cortocircuito che si attiva dentro al cuore. In termini tecnici, "succede".