sabato 14 febbraio 2009

Valentino matematico

You disintegrate my differential,
You dislocate my focus.
My pulse goes up like an exponential
whenever you cross my locus.
Without you, sets are null and void —
so won’t you be my cardioid?

(via jd2718)
(oggi comunque si festeggiano i santi Cirillo e Metodio)

11 commenti:

ricciele ha detto...

ooooh ma è carina dai!

Piotr ha detto...

"Oggi si festeggiano ANCHE i santi Cirillo e Metodio". Che poi bisognerebbe festeggiare solo Cirillo, morto in questo giorno, mentre Metodio lo ha fatto ad Aprile. Niente da dire ai Patroni d'Europa, ma in qualità di ternano che per tutta l'infanzia ha abitato a mezzo chilometro dalla Basilica di S.Valentino, dove si conserva la mummia del santo, che ha sempre fatto festa da scuola al 14 Febbraio per festa patronale e che è sempre stato stupito che il patrono della propria cittadina fosse noto pure a Chicago, rivendico la festa valentiniana al 14 Febbraio. Magari in coabitazione, ma la rivendico.

zar ha detto...

Uffaaaaa :-)

Va bene, anche Cirillo e Metodio.

.mau. ha detto...

per completezza, c'è anche santa Fortunata patrona delle lotterie!

Anonimo ha detto...

io da studente di liceo non capico proprio a cosa serva la matematica. proprio oggi ho litigato con la mia professoressa un altra donna che ha buttato la sua vita a insegnare a dei ragazzi svogliati e depressi una materia del cazzo. Io frequento il liceo CLASSICO ed è una dichiarazione esplicita di disinteresse verso questa materia. lasciatela a quelli dello scientifico io ho già il greco e il latino

zar ha detto...

Hai ragione, o studente anonimo, basta con la matematica! Evviva gli studiosi classici, che si disinteressavano completamente della materia. Tipo Lucrezio, Aristotele, Eudosso, Talete, Euclide.

rositaelredalt ha detto...

Grazie anonimo studente di liceo classico... quanti ricordi... Vorrei dirti che hai ragione! però devi essere coerente e non usarla proprio la matematica ... sì, l'hai usata e per 4 volte, elimina l'articolo un-uno -una dal tuo slang oppure lascia perdere la prof... e anche tu come il glorioso Atlante sopporta questo peso... aiutato da qualche Ercole di passaggio, magari! Grazie ciao vienici a trovare ancora su questo blog sei il benvenuto!!!
Firmato: la umanistica moglie del proooof

ricciele ha detto...

Porello pero' mi fa pena è evidente che ha avuto insegnanti che gli hanno inculcato loro per primi questa idea con il loro pessimo esempio, anche io incontro tanti ragazzi con queste idee e vorrei andare a strangolare quelli che li hanno ridotti in questo stato.
Senti figlio mio il classico è la scuola che dovrebbe darti la formazione + completa e fino a pochi anni fa quelli che andavano meglio nelle facoltà scientifiche e a ingegneria erano quelli che uscivano dal classico. Ora non so che è sta moda di iscriversi al classico quando non si capisce la matematica, ci sono tanto bene dei licei meno ambiziosi che ti permettono di trascurare la materia assai più che il classico... ti diro' di piu', andando avanti dovrai studiare perfino la fisica e la chimica, ma sei proprio sicuro di voler continuare? Puo' darsi che la tua insegnante abbia buttato la sua vita ma non per quello che insegna, bensi' per come lo insegna.

p.s. Zar e Apollonio?

zar ha detto...

Eh, Apollonio c'è pure lui.

Anonimo ha detto...

ho captato la sottile ironia nella risposta di zar. comunque la questione non è dover affrontare la matematica in modo più o meno impegnativo bensì non affrontarla e purtroppo la isnegnano anche ad agraria

Anonimo ha detto...

perdonatemi l'errore di digitazione : insegnano