venerdì 23 marzo 2007

Calembour

Classe terza, venerdì, dalle 11:50 alle 12:45, matematica. Dalle 12:45 alle 13:35, ancora matematica. Inutile dire che quelli di terza le provano tutte pur di non fare quella tremenda sesta ora.

Oggi, per esempio, mi hanno chiesto un'assemblea. E io (sventurato) ho concesso l'ora.

Poi non c'è stato più verso di fare lezione. A un certo punto, dicevo:

“Ecco, vedete? Se prendiamo una parabola e una retta...”.
Confusione dal fondo.
“Allora, la smettiamo? Guardate questo grafico”.
Confusione da destra.
“Adesso basta! Guardate che recuperiamo il tempo perso nell'ora di assemblea!”.
Confusione da sinistra.
“Dai, basta, datemi retta...”
“Ahah, prof”. Applausi.
“Siete impazziti? Cosa succede?”.
“Prof, ha fatto una bellissima battuta, datemi retta!”.

A quel punto ho rinunciato.

(Mai più ore di assemblea in terza)

5 commenti:

fre ha detto...

dopo questa, i miei ex compagni di classe hanno superato sè stessi...

Corby ha detto...

Il venerdì è una giornata veramente terribile. Soprattuto sapendo che dopo le due ore di matematica c'è un lunghissimo pomeriggio...

(prof, tra l'altro, si è scordato del mio bonus)

Ronkas ha detto...

ahahaha datemi retta!

mi fa ancora roftlare se ci penso





comunque non ci serviranno più assemblee... aprile è tutto mangiucchiato tra ponti e gita e.. e.. la scuola ormai è finita

*looks around*

Freyon ha detto...

ahahhaha prof in quel momento, con la mente confusa dalla lunga mattinata era sembrata una cosa divertentissima!!

Mazza ha detto...

Prof io sto ridendo ancora adesso!!!è stupenda e non ci sono storie!