lunedì 2 aprile 2007

Giochi matematici

Domani parteciperemo a una gara di giochi matematici via internet: tutto è permesso, si possono consultare libri, amici, insegnanti, si possono usare computer, si possono usare tutte le risorse disponibili su internet. Non ci sono limiti nella formazione della squadra, nelle richieste di aiuto, tutto è libero.

Questo mi fa venire in mente di quella volta in cui, giovane e forte e inesperto, provai ad assegnare una verifica in cui si potevano usare libri, appunti, calcolatrici: tutto, tranne l'aiuto dei compagni. Come facevamo nelle prove scritte all'università. Fu un disastro, forse una o due sufficienze, non di più.

Da allora non si può usare più niente, nemmeno le calcolatrici.

2 commenti:

.mau. ha detto...

Beh, a informatica mi trovai a fare uno scritto di Ricerca Operativa dove potevamo usare gli appunti; per la prima volta (all'insaputa di tutti) i problemi erano più teorici.
Devo ammettere che i risultati furono tragici, il massimo voto degli altri 99 con me fu un 20.
(io non credevo alla mia fortuna :-) )

fre ha detto...

ricordo che l'anno scorso il prof di fisica ci fece fare una verifica in cui si poteva consultare il libro... ovviamente nessuno aprì il libro a casa, convinti che sarebbe stata una passeggiata, invece il voto massimo fu un 6,5...