mercoledì 20 agosto 2008

Ebbene sì. Torinesi, ho bisogno di voi!



Qualcuno di voi conosce questa cupola? È in san Lorenzo a piazza Castello, nel cuore di Torino. Sicuramente un posto magico, una costruzione che mette in seria crisi gli studiosi di storia dell'architettura — soprattutto quelli che amano le etichette, le categorie. Guarino Guarini le etichette non le rispettava proprio e lo dimostra proprio qui, sotto alla cupola di san Lorenzo.

Tra coloro che conoscono questa creatura dell'architetto di origine modenese, c'è qualcuno che mi saprebbe dire se le semicolonne che si incurvano nella cupola sono lesene (cioè elementi puramente decorativi) o paraste (quindi pilastri poco aggettanti dalla muratura ma con funzione portante)? Grazie a tutti anticipatamente.

7 commenti:

Ivo Silvestro ha detto...

Ho sottoposto l'immagine a mio padre (che non è di Torino e non è neppure ingegnere, ma "solo" architetto).
Le nervature che si incrociano nella cupola sono sicuramente portanti, le semicolonne i basse alla base non lo sa (vedi questa immagine per capire a quali elementi mi riferisco).

rositaelredalt ha detto...

Grazie a te dell'interessamento e al Signor Architetto per la risposta. Io sono negata in architettura e ho un reverenziale rispetto per gli Architetti, soprattutto per quelli che, pazientemente, si chinano a guardare il mio abisso di ignoranza. Grazie ancora molto.
Un dubbio probabilmente stupido (eh, eh viene dall'abisso): il fatto che le nervature portanti poggino su quei piedritti (capitelli più semipilastri col punto interrogativo), non è sufficiente per dedurre che anch'essi -semipilastri- sono portanti?

Ivo Silvestro ha detto...

Purtroppo mio padre, in questo momento, è in Sardegna (l'ho giusto intercettato ieri sera, ponendogli il dubbio).
Mi sembra di capire che in corrispondenza dei semipilastri c'è sicuramente una struttura portante, ma potrebbe essere completamente nascosta, e la parte visibile essere unicamente estetica.

Ivo Silvestro ha detto...

Ho trovato questo.

rositaelredalt ha detto...

Grazie, credo di aver decodificato gli elementi giusti per estinguere definitivamente il mio dubbio. "Tecnologos" è davvero inetressante; però, come parlano -scrivono- questi Architetti, con rispetto parlando, s'intende!

.mau. ha detto...

per quel poco che ricordo della storia cittadina, avrei detto che Guarini non avrebbe messo nulla di puramente decorativo :-)
(tra l'altro la facciata di san Lorenzo è molto divertente da vedere!)

rositaelredalt ha detto...

Grazie .mau., dopo uno studio approfondito,direi anch'io che Guarini sia curiosamente essenziale, e sobriamente decorativo. Resta nel complesso inquietante.